Le app nel mondo della medicina

medical app

Tutti noi siamo rimasti affascinati almeno una volta guardando, anche solo di sfuggita qualche scena delle tante fiction ambientate in ambiente ospedaliero come Dr House, Grey’s anatomy, o Er Medici in prima linea.

app

Tutti ci siamo chiesti se esistono davvero questi medici sempre preparati a ogni emergenza, sempre pronti a ogni tipo di intervento e ci siamo augurati di incontrare uno come loro qualora ne avessimo bisogno.

 

Alcuni realizzatori di app hanno pensato proprio a come supportare il personale medico (e paramedico) attraverso degli strumenti che consentono di ampliare e affinare le competenze mediche offrendo migliaia di casi clinici differenti giocabili in pochi minuti.

Una sorta di allenamento che non mette a rischio pazienti veri, e consente a chi lo esegue di mettere alla prova il proprio grado di preparazione e/o rinfrescarsi la memoria.

 

Non poteva mancare in formato digitale una specie di prontuario dei farmaci più utili da usare in pronto soccorso, dove il medico ha facilmente a disposizione la scheda del farmaco, con indicazioni, posologia, controindicazioni ecc. Un’applicazione come questa è certamente un valido ausilio magari per i giovani medici che devono fronteggiare situazioni d’emergenza e prendere decisioni sui farmaci da utilizzare.

 

Per accedere alle principali equazioni e formule per la pratica medica come il peso corporeo ideale, gap anionico, calcolatrice LDL, Pressione arteriosa media, Ossigenazione index e tantissime altre esiste un’applicazione che comprende diversi criteri e specialità (dalla medicina interna, alla cardiologia, alla pediatria,  alla geriatria, alla ginecologia e così via).

Scopo di questa applicazione è quello di ridurre i tempi necessari per ottenere risultati nel lavoro clinico.

 

Un medico moderno non può certo rinunciare ad utilizzare un’app che misura i battiti cardiaci, evidenzia eventuali anomalie e salva i risultati tenendo traccia di più pazienti con profili individuali e conservarli in cartelle cliniche digitali e non più cartacee.

 

Esistono tantissime altre applicazioni di uso più “casalingo” per gli amanti del fai da te, come quelle che permettono di misurarsi la pressione sanguigna e salvare in automatico l’andamento della curva della stessa nel corso dei giorni attraverso un grafico. Non sarà più necessario dunque dover annotare con carta e penna i valori, e si avrà sempre dietro il proprio diario.

 

Il ministero della salute ha creato un’applicazione che fornisce una serie di nozioni attraverso le quali è possibile riconoscere eventuali patologie, dando delle indicazioni su come fronteggiare delle emergenze, come ad esempio indicare chi chiamare o quali interventi eseguire prontamente, consigliare come comportarsi in attesa dei soccorsi ed evitare dunque azioni scorrette.

 

Così come la scienza ogni giorno fa passi avanti, la tecnologia non può far altro che mantenere il ritmo e supportarla. L’onere del medico e del paramedico è di spendere del tempo nel cercare quello di cui ha bisogno e capire che uso volerne fare per assistere al meglio i suoi pazienti.

Chi invece utilizza le app per farsi un autodiagnosi deve avere il buonsenso di ricordarsi che ognuno ha il suo mestiere, e che questi strumenti possono essere un valido aiuto ma non ci sostituiscono ai medici.

Scopri l’App perfetta per Studi Medici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *